Spring Revolution - Logo
26 Ottobre 2018
Parlano di noi!!! La gazzetta dello sport
torna alle news

Una maglia per stare dritti? Esiste, anche se quello scollo...

Abbiamo provato le nuove maglie posturali Revolution-wear di Spring 2.0 Revolution: ecco le impressioni, con molti pregi ma anche un piccolo difetto.

SCETTICISMO

Quando mi hanno detto che una maglia, dopo averla indossata, mi avrebbe fatto assumere una posizione del busto più corretta e composta durante la corsa o i miei allenamenti in bici, sinceramente ero davvero un pò scettico. Poi ho avuto l'occasione di testare le maglie posturali della linea Revolution-wear di Spring 2.0 Revolution, durante il collegiale di Running e Triathlon organizzato da VPevents nelle valle Olinpiche du Sestriere e Bardonecchia qualche mese fa: già le prime sensazioni erano state davvero di comfort totale e di "spalle dritte".

Sembra riduttivo descrivere così la sensazione che ho provato una volta vestito il capo, ma è stata davvero questa.

TRASPIRABILITA' AL TOP

Sono diverse le tecnologie che Primavera International inserisce nella realizzazione di questa maglia. In particolar modo spiccano quelle derivanti dall'utilizzo del tessuto Dryarn, che garantisce estrema morbidezza al capo, il mantenimento della temperatura corporea sia nelle giornate calde sia in quelle fredde e una traspirabilità davvero ottima. Mi è capitato, dopo ore di allenamento in una giornata particolarmente calda, di accorgermi, mentre toglievo la maglia, che il sudore era stato assorbido completamente dalla trama del tessuto e fatto evaporare, lasciandomi praticamente asciutta la pelle, soprattutto sulla schiena.

SCHIENA DRITTA

Altra caratteristica essenziale e unica è l' azione della "dorsal cross", la struttura che va ad agire direttamente sulla postura, migliorando l' ossigenazione e di conseguenza la respirazione. Plus, questo, che per un asmatico come me è davvero ottimo.

Anche durante gli allenamenti in bici se ne sente l' azione e di conseguenza la posizione in sella migliora e diminuiscono i dolori alla schiena.

Un difetto però l' ho trovato. Il collo lo percepisco troppo stretto, troppo a "girocollo", è una sensazione che non amo particolarmente, soprattutto negli allenamenti lunghi. Ma in effetti può essere una sensazione molto personale, data anche dal mio essere asmatico. So che gli uffici ricerca e sviluppo dell' azienda di Acquafredda in provincia di Brescia stanno studiando un nuovo capo con lo scollo a V che sicuramente ridurrebbe a zero questa mia sensazione.

Vedremo gli sviluppi!